5 per mille - AIRC
5 per 1000

AIRC
Home | Chi siamo | Come aiutarci | Site Map
MENU
5 per mille - sostieni la ricerca

Modello UNICO Persone Fisiche Precompilato 2016

La dichiarazione dei redditi 2016 presenta una grande novità, il Modello Unico Precompilato: dopo la telematizzazione del 730 dell'anno scorso, quest'anno tocca anche al Modello Unico che si arricchisce di 700 milioni di dati in più, fra spese funebri, spese universitarie, spese farmaceutiche e molte altre ancora. Non solo Caf e altri mediatori: adesso il modello è disponibile anche online, con una guida alla compilazione. Dopo opportuna registrazione, si accederà all'area riservata e si potrà compilare il modello seguendo le istruzioni ben spiegate.

La novità interessa in pieno le strutture di assistenza medica, sia private sia pubbliche, che devono aver inviato all'Agenzia delle Entrate tutti i dati in loro possesso per una precompilazione del Modello Unico destinato ad ogni Persona Fisica entro il 28 febbraio. E non senza penale: sembra che le sanzioni per inadempimento di dovere si aggirino tra i cento e i cinquantamila euro, e non solo in caso di mancata trasmissione completa dei dati, ma anche in caso di omissione o di trasmissione di errate informazioni.

Come già accennato, il Modello Unico conterà ulteriori dati: previdenza complementare, spese funebri, spese di ristrutturazioni e di risparmio energetico. Anche il mondo dell'istruzione non è esente: scuole dell'infanzia, di primo o di secondo e grado, e, novità assoluta, spese universitarie; si potrà accedere a bonus di non oltre 400 euro annui per ogni figlio in fase di completamento studi. Per quanto riguarda, invece, le spese farmaceutiche, il Fisco potrà inserire i dati dei farmaci sotto prescrizione medica; non comprese invece le spese relative ai farmaci da banco.

Le novità non riguardano, però, solo i dati e la precompilazione: sono i destinatari stessi a diventare la novità. L'Agenzia delle entrate apre quest'anno la possibilità di compilazione del Modello Unico a tutti i cittadini, per la dichiarazione di redditi percepiti direttamente o meno, come dipendenti statali o privati o come beneficiari di pensioni, a prescindere dall'aver presentato il modello 730 l'anno precedente. Per la prima volta, inoltre, i coniugi potranno presentare una dichiarazione di redditi congiunta: basterà per ognuno dei coniugi affermare chi è il "dichiarante" senza alcun bisogno di Caf ed intermediari.

UNICO Persone Fisiche precompilato

Esonero: ecco un'altra parola chiave legata alle novità del Modello Unico. Quest'anno la fascia di cittadini esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi aumenta tra tipi e limiti di reddito: nessuna preoccupazione, quindi, per i lavoratori a progetto, per i pensionati o per i beneficiari di pensione per invalidità permanente o per morte; esente è anche chi vive del mondo agricolo, e riceve reddito da terreni e fabbricati per un limite di reddito uguale o inferiore a 500 euro, o chi riceve compensi da strutture sportive a livello dilettante.
Tutelati ed esenti dalla dichiarazione dei redditi nel modello Unico sono anche le parti deboli in divorzio, solo se percepiscono il solo assegno di mantenimento dall'ex-coniuge.

Obbligati invece alla presentazione del modello unico i lavoratori che da poco hanno cambiato impiego, i dipendenti che hanno ricevuto integrazioni salariali da parte di enti pubblici, o che hanno ricevuto salari da privati senza ricevuta d'acconto obbligatoria, e non solo.

Il Modello Unico sarà disponibile online da venerdì 15 Aprile, ma si potrà inviare solo da lunedì 2 Maggio al giovedì 30 Giugno, sempre per via telematica: il dichiarante può consegnarla ad un qualsiasi ufficio legato all'Agenzia delle entrate oppure avvalendosi del servizio online "Fisconline" messo a disposizione dall'Ente; tuttavia sarà possibile usufruire ancora dei Caf o di altri intermediari per l'invio telematico del Modello.

Non del tutto eliminata la presentazione cartacea, per quanto disponibile per una cerchia stretta di casi: potranno avvalersene coloro i quali non hanno potuto dichiarare il 730 l'anno precedente, pur possedendo redditi dichiarabili in tale modello, o coloro che hanno necessità di dichiarare i redditi attraverso l'Unico per dati e specifiche proprie solo di questo modello, ed infine coloro che dovranno dichiarare un reddito per conto di terzi.


GUARDA GLI ESEMPI
Modello 730
279 KB pdf 138Kb
5 per mille promemoria
5 per mille scadenze