5 per mille - AIRC
5 per 1000

AIRC
Home | Chi siamo | Come aiutarci | Site Map
MENU
5 per mille - sostieni la ricerca

Il modello Unico nel 2017 diventa il
modello Redditi Persone Fisiche

Il modello Unico nel 2017 diventa il modello Redditi Persone Fisiche

Da chi deve essere compilato il modello Unico 2017

In linea di massima l'ex modello Unico diventato Redditi Persone Fisiche deve essere compilato da diverse categorie di contribuenti: le persone fisiche (PF), gli enti non commerciali ed equiparati (ENC), le società di capitali (SC), gli enti commerciali ed equiparati, le società di persone ed equiparate (SP).

Devono dichiarare i loro redditi tutti coloro che hanno recepito quelli di lavoro dipendente, terreni o fabbricati, sono obbligati a presentare questo modello anche i titolari di partita IVA. Inoltre, anche alcuni contribuenti che abbiano già compilato il modello 730/2017 in alcune ipotesi espressamente previste devono presentare l'ex modello Unico, per esempio in casi di reddito dall'estero.

Chi è esonerato dalla compilazione

La normativa di riferimento esonera determinate categorie di contribuenti in circostanze disciplinate. Sono sollevati dalla presentazione del modello Redditi Persone Fisiche (ex Unico) coloro che possiedono dei redditi derivanti dall'abitazione principale oppure dalle pertinenze, o che recepiscono unicamente reddito esente, oppure soggetti a ritenuta alla fonte come titolo d'imposta o a imposta successiva.

Sono altresì esonerati i contribuenti possessori di fabbricati o terreni inferiori a 500,00 €, i possessori di redditi da lavoro indipendente al di sotto di 8000,00€ o di pensione inferiori o 7500,00 €. Inoltre risultano esenti a questa dichiarazione dei redditi gli sportivi con compensi minori di 28.158,28 €. Per maggiori informazioni, consultare la guida alla compilazione pubblicata sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

I documenti da presentare al Caf (intermediario abilitato)

Se si decide di presentare il modello Redditi Persone Fisiche, tramite il Caf è necessario presentare alcuni documenti per eseguire la procedura. In particolare sono necessari: i certificati che attestano i propri redditi come immobili, lavoro, pensione, capitali o compensi; gli oneri deducibili e quelli detraibili; la precedente dichiarazione dei redditi; eventualmente anche l'attestazione di avvenuto pagamento degli acconti ovvero i modelli F24.

La scadenza per la presentazione del modello

Il D.P.R. n. 322 del 1998 e le relative modifiche impongono delle scadenze precise per presentare il Modello Redditi Persone Fisiche 2017, ovvero l'ex modello Unico, in base al metodo di invio della documentazione. Se ciò avviene tramite l'ufficio postale, deve essere inviato tra il 2 maggio e il 30 giugno dell'anno in corso altrimenti, se il contribuente decide di inviare lui stesso il modello per via telematica attraverso i servizi Entratel o Fisconline, deve spedire il tutto entro il 2 ottobre.

Dopo l'invio, si riceverà un avviso di conferma dell'avvenuta ricezione dei documenti. È possibile utilizzare la spedizione postale anche per i contribuenti all'estero che non possano usufruire dei servizi online.

I versamenti

I termini entro cui eseguire tutti i versamenti scadono il 30 giungo e il 31 luglio dell'anno in corso. Coloro che effettuano il pagamento successivamente al 1° luglio devono corrispondere un interesse pari al 0,40% sulla somma complessiva. Per il versamento è possibile utilizzare il modello F24, i possessori di partita IVA devono obbligatoriamente usare la via telematica.

Come devolvere 5 per mille per fini sociali

Ogni contribuente che presenta il modello Redditi Persone Fisiche, come anche avveniva nell'ex modello Unico, può selezionare l'ente a cui devolvere il 5 per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) mettendo la propria firma sul quadrato scelto. Si può scegliere una sola opzione, altrimenti si invalida la richiesta. Oltre a questo è necessario indicare il codice fiscale dell'ente desiderato, dettaglio che non serve per destinare il denaro al proprio Comune di residenza.


Per maggiori informazioni leggi anche:

GUARDA GLI ESEMPI
Modello 730
279 KB pdf 138Kb
5 per mille promemoria
5 per mille scadenze


modello-unico-2016