5 per mille - AIRC
5 per 1000

AIRC
Home | Chi siamo | Come aiutarci | Site Map
MENU
5 per mille - sostieni la ricerca

730 precompilato, la novità 2015

Modello 730: da oggi compilarlo diviene più facile, grazie al 730 online, così da evitare casi di errore e i controlli seguenti. Nel caso di errore poi, le istruzioni da seguire sono semplici e veloci.

Modello 730 precompilato

A partire dal 2015 l'Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei contribuenti il 730 precompilato, che quest'anno conterrà solo alcuni dati fiscalmente rilevanti, ma nei prossimi anni dovrebbe inglobare tutte le spese da portare in detrazione e in deduzione.

Il 730 precompilato 2015 sarà a disposizione dei contribuenti a partire dal 15 aprile, accedendo alla pagina personale sul sito dell'Agenzia delle Entrate con il Pin (le modalità per effettuare la richiesta del Pin sono indicate sul sito dell'Agenzia delle Entrate).

Il modello elaborato dall'Agenzia delle Entrate conterrà i dati reddituali (a partire dal 2015 i sostituti d'imposta sono obbligati a trasmettere anche all'Agenzia delle Entrate i dati relativi a redditi e ritenute operate utilizzando il nuovo modello Certificazione Unica, che sostituisce il CUD e la certificazione dei compensi) e alcuni dati relativi alle spese detraibili e deducibili, comunicati all'Agenzia da soggetti come banche e società assicurative. É evidente, quindi, che nel 730 precompilato non saranno presenti tutte le spese detraibili e deducibili, ma esclusivamente quelle pagate a titolo di interessi sui mutui (per l'abitazione principale), premi assicurativi e versamenti ai fondi pensione, nonchè quelli relativi ad acconti versati, crediti d'imposta e spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, finalizzati al risparmio energetico o all'acquisto di mobili ed elettrodomestici sostenuti fino al 2013 e approvati senza obiezione negli anni precedenti.

I contribuenti intenzionati ad accettare il modello 730/2015 precompilato sono tenuti ad indicare i dati del sostituto d'imposta che effettuerà le operazioni di conguaglio e ad effettuare le scelte relative all'otto e al cinque per mille, nonchè quella relativa al due per mille che a partire da quest'anno viene effettuata sulla stessa scheda, con modalità simili. Chi ha altre spese da portare in detrazione, ad esempio spese sanitarie, di istruzione, veterinarie, per le attività fisiche dei figli, o altri redditi non certificati (ad esempio canoni di locazione percepiti in via ordinaria o con il regime della cedolare secca) deve, quindi, integrare il modello precompilato, accedendo direttamente alla pagina personale sul sito dell'Agenzia delle Entrate o rivolgendosi ad un Caf o ad un professionista abilitato, a cui è necessario consegnare obbligatoriamente la delega per l'integrazione del modello precompilato. In questi casi è necessario presentare al Caf o al professionista la documentazione attestante le spese sostenute, su cui deve essere apposto il visto di conformità. Nel caso in cui il contribuente accetti integralmente il 730 precompilato, l'Agenzia non effettuerà ulteriori controlli sulle spese portate in detrazione mentre in caso di modifiche i controlli verranno effettuati sul Caf o professionista abilitato che ha integrato il modello, che sarà tenuto a versare, oltre a sanzioni e interessi, anche gli importi percepiti erroneamente dal contribuente.

Scadenza per la presentazione del 730 precompilato

La scadenza per la presentazione del 730 precompilato è stata fissata per il 7 luglio, indipendentemente dal fatto che il modello venga approvato direttamente dal contribuente o sia sottoposto ad integrazioni. Nel caso in cui il 730 precompilato venga accettato dal contribuente, i rimborsi avverranno tramite il sostituto d'imposta, con le consuete modalità, anche in presenza di rimborsi superiori ai 4.000 euro (l'anno scorso, in questi casi, il rimborso avveniva solo in caso di esito positivo dei controlli effettuati dall'Agenzia delle Entrate).

Chi riceverà il modello 730/2015

Non tutti i contribuenti obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi riceveranno il 730/2015 precompilato dall'Agenzia delle Entrate (obiettivo fissato per i prossimi anni). Entro il 15 aprile 2015 il modello sarà a disposizione di tutti i contribuenti che hanno presentato il modello 730/2014 o Unico Persone Fisiche 2014 (esclusi coloro che avevano presentato questo tipo di dichiarazione in quanto possessori di partita Iva) che nel 2014 hanno prestato un'attività lavorativa, certificata dal modello Certificazione Unica 2015. Sono esclusi tutti coloro che, pur avendo i requisiti sopra elencati, hanno chiesto successive integrazioni e rettifiche del modello 730/2014 e non hanno ancora ricevuto l'accredito o l'addebito del conguaglio.

Scopri tutto sul modello 730

GUARDA GLI ESEMPI
Modello 730
279 KB pdf 138Kb
5 per mille promemoria
5 per mille scadenze