5 per mille - AIRC
5 per 1000

AIRC
Home | Chi siamo | Come aiutarci | Site Map
MENU
5 per mille - sostieni la ricerca

Come si compila il 730?

Il 20 marzo 2015 col relativo Provvedimento, sono state aggiornate le istruzioni per la compilazione del Modello 730 riferito all'anno precedente.

Con il nuovo sistema di calcolo del 730 il contribuente è facilitato nel ricevere rimborsi sulle imposte o nel versare somme non ancora corrisposte dal momento che avviene tutto in busta paga.

Sul sito dell'Agenzia delle Entrate è disponibile il Modello precompilato, sulla base della Certificazione Unica del 2015 fornita dal Datore di lavoro, per ogni singolo cittadino che abbia presentato Dichiarazione dei Redditi nell'anno 2013.

In questo articolo analizzeremo insieme come si compila il 730.

1. I dati anagrafici personali e famigliari

Nella prima parte richiedono i dati del contribuente e dei familiari a carico (nome, cognome, data di nascita, indirizzo di residenza, eventuale domicilio, codice fiscale, numero di telefono ed eventuale indirizzo di posta elettronica).

Compilazione modello 730 2015

2. La situazione lavorativa

Segue l'indirizzo e i dati fiscali del Datore di lavoro il quale effettuerà il conguaglio che verrà conteggiato in busta paga.

3. Terreni e Fabbricati

Nei quadri A e B sono rispettivamente richiesti i valori di terreni e fabbricati ed i relativi dati del catasto da lasciare in bianco nel caso in cui non si possiede nessuno di questi beni.

Sono compresi dati di locazione e quantificazione dei redditi da essi derivati.
E' possibile in questi quadri di fare il conguaglio con eventuali acconti Irpef già versati.

4. Dichiarazione di altri redditi

Nel quadro D richiede l'aggiunta degli altri redditi, qualora ce ne fossero, sia da lavoro dipendente che da lavoro autonomo e sia di quelli a tassazione separata ove non esiste un datore di lavoro.

5. Conteggio delle spese

Nel quadro E sono richiesti i conteggi per le spese effettuate per le quali è possibile il rimborso.

6. Detrazioni d'imposta e bonus

Nella sezione I ci sono quelle a cui spetta la detrazione d'imposta (spese sanitarie in genere).

Nella sezione II invece occorrono i dati di spese per le quali spetta la deduzione dal reddito, ovvero assegni di mantenimento, contributi per Colf, assegni per beneficenze, ecc.

Nella sezione III sono conteggiate le spese per le ristrutturazioni edilizie, i dati catastali dell'immobile a cui sono riferite, arredi e interventi per il risparmio energetico e detrazioni per gli inquilini con contratto di locazione.

7. Acconti IRPEF e Crediti di imposta

Nel quadro F vanno inseriti i vari acconti Irpef eccedenze risultanti da precedenti dichiarazioni ecc...

Nel quadro G sono determinati gli eventuali crediti di imposta relativi alla dichiarazione dell'anno precedente per i fabbricati, per i fondi pensione, per i redditi percepiti all'estero o per abitazioni danneggiate dal sisma in Abruzzo, per mediazioni o somme stanziate a favore della cultura.

Nel quadri I il conteggio fra imposte a debito e a credito.

Infine il consenso al trattamento dei dati personali e la firma.

8. Destinazione 8, 5 e 2 per 1000

Oltre alla compilazione del 730 va riempito anche l'allegato dove vengono ripetuti i dati del contribuente e richiesta una firma per la richiesta di destinazione dell'8 per mille dell'imposta o allo Stato o alla chiesa cattolica o alle chiese cristiane avventiste del settimo giorno o ad altre comunità religiose. Nel caso di mancanza di firma la somma equivalente all'otto per mille dell'imposta varrà devoluta allo Stato italiano.

Dopodichè richiede l'apposizione della firma del contribuente per la destinazione del cinque per mille dell'imposta a favore di un'associazione o organizzazione no profit a scelta. Per identificare detta associazione viene richiesto il relativo codice fiscale.

Infine l'ultima firma serve per autorizzare la percentuale del due per mille dell'imposta ad un partito politico a scelta.

La dichiarazione dei redditi così compilata viene consegnata al sostituto d'imposta, ovvero il datore di lavoro il quale rilascerà una ricevuta per l'avvenuta consegna del documento e per garantirne la destinazione dello stesso all'Agenzia delle Entrate.

Per ulteriori dettagli si può consultare il sito dell'Agenzia delle Entrate.

Scopri tutto sul modello 730

GUARDA GLI ESEMPI
Modello 730
279 KB pdf 138Kb
5 per mille promemoria
5 per mille scadenze